« Torna agli articoli Master Allenatori Pallavolo 2014

23 giugno 2014 | Davide Samà

Finalmente anche l’ASO al Master di Salsomaggiore! 

Bella, bellissima esperienza.

Ci siamo ritrovati Venerdì sera, tutti insieme per la partita della nazionale (purtroppo non un ottimo inizio di master), mangiato e ritrovati in sala riunioni per il bellissimo incontro con la stupenda Giusy Versace. Non era la prima volta che sentivo la sua storia, sempre e comunque toccante, senza essere pesante o drammatica, riesce a lasciarti qualcosa di importante e a farti pensare. Qualcuno la prima sera è uscito per una birra o due o più, io personalmente ho preferito rientrare in camera anche in vista della giornata di sabato.

Dopo la colazione ci siamo divisi tra Pallavolo, Calcio e Dirigenti (si si, anche loro vanno formati!). Con Alberto Pezzini, che molti di noi conoscono, abbiamo fatto un’oretta di chiacchiere sul “Valorizzare le differenze” “Concetto di squadra” e “Sacrificio” dopo di che siamo andati in palestra per vedere sul campo quello che si può fare per migliorare i temi trattati sulla carta.

Il pomeriggio, dopo pranzo, siamo tornati a lavorare in palestra dove abbiamo trovato un paio di sorprese: parte delle ragazze che giocano nell’U16 e nell’U14 di Salsomaggiore e Jacopo Massari della Pallavolo Città di Castello, squadra che milita in serie A1.

Dopo una bella doccia e l’ottima cena, abbiamo lavorato a gruppi, facendo 4 tavole rotonde dove abbiamo discusso con Don Marco (cappellano della Bicocca), Antonio Marku (Serie A di Calcio Albanese e testimonial del CSI Albania), Stefano Bizzozi (allenatore Pallacanestro Varese Serie A1 e volontario in Africa con una onlus che si occupa di sport) e Alessandro Izar (giudice sportivo CSI). I temi trattati sono stati rispettivamente: Evangelizzazione dei ragazzi tramite lo sport,  lo sport che ti cambia la vita, sport oltre i confini e sport all’insegna della legalità. A fine serata lotteria, pane e nutella e qualche birretta (anche di troppo :D). 

Ultima mattinata di lavoro in palestra, pranzo e consegna degli attestati.

E’ stata una bellissima esperienza di sport, convivialità e condivisione. Il prossimo anno vorrei non essere da solo, c’è sempre da imparare e da divertirsi.

Esperienza che sicuramente ripeterò il prossimo anno.

P.S.

Si suda parecchio!! 🙂

Davide “Beppe” Samà

+Copia link