« Torna agli articoli Il saluto del Presidente

18 ottobre 2014 | Andrea Brizzolari

Il presidente di Aso Cernusco, Alessandro Raimondi, in occasione dell’inizio dei campionati scrive agli allenatori, ai dirigenti e alle famiglie della nostra associazione sportiva, per augurare una stagione sportiva all’insegna della gioia e della lealtà.
Carissimi atleti, allenatori, dirigenti e amici dell’ASO’,
dalla scorsa settimana ha preso piena vita la stagione sportiva con l’inizio di tutti i campionati a cui siamo iscritti.
Un’altra importante stagione per l’ASO’ ha preso il via, un nuova tappa del nostro cammino che ci proietta nel quinto anno di vita della nostra associazione, che ci porta sempre a guardare avanti per consolidare e migliorare la nostra proposta sportiva ed educativa.
Ma pur continuando la nostra storia , non possiamo e non vogliamo, dimenticare le tante cose belle che abbiamo vissuto lo scorso anno.
Non elenco le grandi prestazioni sportive che abbiamo vissuto, le tante vittorie ma anche le numerose partecipazioni a finali o eventi che hanno anche avuto una grande rilevanza nazionale.
Di questi tanti ricordi ringrazio tutti, ragazzi e ragazze, allenatori e dirigenti ma soprattutto le famiglie che sempre ci sono state vicine ed hanno accompagnato in ogni impegno le tante squadre che hanno vissuto esperienze straordinarie.
Tra tutti questi ricordi non possiamo dimenticare l’EVENTO STRAORDINARIO di cui noi siamo stati testimoni, che ancora oggi ci emoziona e ci riempie il cuore di gioia.
7 giugno 2014, Roma, piazza San Pietro trasformata in un festoso campo di gioco, canti e balli pieni di allegria ed entusiasmo, poi il culmine quando Papa Francesco entra in piazza e gli oltre 80.000 presenti che lo accolgono con una ola da stadio da brividi che emoziona anche il Papa.
L’occasione dei 70 anni di vita del Centro Sportivo Italiano, è stato un avvenimento storico che ha visto l’ASO’ Cernusco presente in quella piazza , un presenza viva che ha voluto esserci insieme al suo Capitano, per testimoniare la voglia di fare sport e di farlo in contesto preciso, in oratorio all’ombra del campanile, come ha ripetuto il Santo Padre più volte.
“Tante delle vostre società sportive sono nate e vivono “all’ombra del campanile”, negli oratori. E’ bello quando in parrocchia c’è il gruppo sportivo, e se non c’è un gruppo sportivo in parrocchia, manca qualcosa e questo gruppo sportivo dev’essere impostato bene, in modo coerente con la comunità cristiana.”
Ecco è da qui che dobbiamo riprendere il nostro cammino, un cammino di condivisione con tutta la nostra comunità, un cammino che a volte può sembrare difficile, con alcune incomprensioni e difficoltà, ma se abbiamo ben presente come dobbiamo camminare e soprattutto perché lo facciamo penso che anche le divergenze più complicate si risolveranno con un abbraccio, e le tante gioie che
viviamo insieme faranno da faro insieme alle parole di Papa Francesco.

In bocca al lupo, dunque e che ogni squadra possa vivere una stagione esaltante, che i nostri tifosi ci accompagnino sempre con calore e passione ma soprattutto che si riesca a vivere ogni incontro sportivo con lealtà, rispetto e soprattutto con tanta gioia.

Grazie a tutti Voi, un abbraccio e a presto.
Alessandro
Oratori di Cernusco , 15 ottobre 2014

+Copia link