La carta dei valori

ASO: una carta dei valori per il domani dello sport in oratorio

Una carta di valori per rendere lo sport in oratorio sempre più vero e attento alle persone.
Non più tardi di qualche giorno fa. e precisamente nella serata d lunedì 25 settembre, l’Assemblea dei soci ASO, per l’occasione aperta anche ad allenatori, dirigenti e collaboratori ha  approvato la nuova Carta dei valori dell’associazione.

La carta dei valori è un documento nel quale i volontari di ASO hanno voluto mettere nero su bianco la dichiarazione di mission della associazione, ovvero l’enunciazione del perché ASO esiste e opera, accompagnata dall’indicazione di dieci valori che vogliono rappresentare un punto di riferimento per tutte le persone che s’impegnano nell’educazione dei ragazzi attraverso la proposta sportiva in oratorio.

Ma perché dotarsi di una Carta dei Valori?

Diversi i motivi, che durante l’Assemblea sono stati richiamati dai consiglieri del direttivo durante la presentazione del documento ai soci.

Per il desiderio di rendere ancora più chiaro a tutti, volontari, atleti e genitori, i principi che ispirano l’attività dell’associazione

Per definire ancora più precisamente l’identità di ASO in modo da affrontare con serenità e consapevolezza il futuro,

Una carta dei valori perché “vivere senza valori vuol dire vivere senza valutare, cioè senza prendere posizione nei confronti della realtà, senza essere responsabili, non solo nei confronti degli altri, ma anche […] di se stessi” (S.Natoli)

Nei prossimi mesi la Carta verrà presentata agli atleti e ai volontari di ASO, per permettere a tutti di prendere famigliarità con i valori che sorreggono lo stile dello sport negli Oratori di Cernusco.

Mission

Lo sport in oratorio è pensato, voluto e desiderato dalla Comunità Pastorale “Famiglia di Nazareth” di Cernusco per stare vicino ai ragazzi nel loro percorso di crescita umana e spirituale.

ASO Cernusco vuole, attraverso lo sport in oratorio prendersi a cuore il desiderio di Vita dei ragazzi e delle ragazze, dando loro un esempio concreto di uno sport vero, leale, di tutti.

 1. Accoglienza

“Aggiungi un posto all’ASO”

L’accesso alla pratica sportiva deve essere garantito a tutti. Ogni persona ha il diritto fondamentale di accedere allo sport, per sviluppare le proprie attitudini fisiche, intellettuali e morali.

2. Diversità

“Fonte di crescita e ricchezza”

Permettere a tutti di esprimere la propria potenzialità attraverso lo sport è il dovere di ogni vero sportivo e, nello stesso tempo, un’occasione di crescita per tutti. Nel gioco esistono diversità di ruoli e caratteristiche: dal giusto mix nasce il team vincente. Lo spirito di squadra favorisce la coesione valorizzando in senso positivo l’unicità di ogni persona.

3. Educazione

“Tirare fuori da ciascuno il proprio talento”

Lo sport svolge un ruolo importante nell’educazione dei ragazzi.

Educare è per noi il tentativo di trarre da ogni ragazzo il meglio, affinché possa scoprire i propri talenti.

Educare è ascoltare e comprendere ciò che sta nascosto nel cuore di ogni ragazzo.

Educare è introdurre i ragazzi nella realtà, insegnandogli a muovere i primi passi in modo autonomo e responsabile. Educare è accompagnare e lasciare liberi.

Gli allenatori, dirigenti ASO sono chiamati ad essere punti di riferimento solidi e credibili per i ragazzi, affiancandosi all’opera educativa della famiglia, della scuola e della parrocchia.

 4. Attenzione al singolo

”Mettere al centro la persona”

Lo sport contribuisce allo sviluppo integrale della persona.

Per ASO significa attenzione sia all’aspetto prettamente sportivo, sia a tutti gli aspetti della vita quotidiana. 

5. Fratellanza

“”Costruiamo ponti, non muri”

Il linguaggio sportivo è universale, supera confini, lingue, religioni ed ideologie e possiede la capacità di unire le persone, favorire il dialogo e persino di raggiungere insieme traguardi inimmaginabili

 6. Divertimento

”Lo sport rimanga sempre un gioco”

Per un ragazzo/a il gioco è gioia di vivere.

Attraverso il gioco ci si sente vivi e si fa un’esperienza di crescita: motoria, cognitiva, emozionale, relazionale.

 7. Rispetto

”Senza  fair play lo sport non esiste”

In ASO crediamo al “Fair play” ovvero al “gioco leale.

Fair play significa non solo rispettare le regole e l’avversario, ma accettare e riconoscere i propri limiti e il diritto all’errore.

 8. Passione

”L’energia per far sempre meglio”

Non esiste un età precisa in cui ci si appassiona a uno sport, però quando quel momento arriva poi lo ricordi bene, perché genera impegno, resistenza alla fatica e spirito di sacrificio per raggiungere il traguardo.

 9. Volontariato

”Gratuità allo stato puro”

La figura ideale dell’educatore sportivo e del dirigente dell’ASO è quella che si riconosce nel volontariato perché rende viva la testimonianza di donare  energie, tempo, passioni, intelligenza per gli altri.

Il volontario che opera in ASO è una persona che ha capito che nella vita il bene più prezioso sono i rapporti, sono le persone, con le quali costruire un nuovo modo di stare insieme e fare comunità.

 10. Missionarietà

“ Aiutare ad incontrare Gesù”

Crediamo in una comunità parrocchiale che non attende all’interno dei propri spazi, ma che va incontro alle persone per camminare e dialogare con tutti.
Attraverso l’esperienza dello sport in ASO, possiamo vivere come comunità la possibilità di incontro e ascolto di tanti ragazzi e tante famiglie che altrimenti faticheremmo ad incontrare.

+Copia link